Intesa Asstel-sindacati al termine del complesso percorso negoziale. Proroga dell’attuale contratto a giugno 2018, contrattazione di secondo livello, area dedicata alle attività di customer care, incrementi salariali dal 2018 i punti salienti. Il vp Asstel Micheli: “Passo in avanti per rivedere in una chiave più dinamica il ruolo del contratto Tlc”

di Mila Fiordalisi

Contratto Tlc, raggiunto l’accordo per il rinnovo. Proroga dell’attuale contratto (scaduto nel 2014) fino a giugno 2018, sviluppo della contrattazione di secondo livello, area specifica per le attività di Customer Care, incrementi salariali a partire dal 2018 e sviluppo del welfare.

Al termine di un percorso negoziale particolarmente complesso è stata raggiunto oggi tra Asstel e Slc/Cgil, Fistel/Cisl, Uilcom/Uil, un’intesa per la definizione di un Accordo di Programma per il rinnovo del contratto nazionale delle Telecomunicazioni, scaduto il 31 dicembre 2014.

“Giungere alla sottoscrizione dell’Intesa ha presentato notevoli difficoltà, ma il risultato  costituisce un passo in avanti per rivedere in una chiave più dinamica il ruolo del contratto Tlc – dice il vicepresidente di Asstel Francesco Micheli – Con la proroga del vigente contratto al 30 giugno 2018,  l’accordo chiude il ciclo negoziale 2015 – 2017, consentendo di avviare la discussione per il prossimo rinnovo in un’ottica nuova, in cui la condivisione degli elementi strategici sarà la base di un confronto che auspichiamo efficace e proattivo”.

L’Intesa, infatti, si fonda sul presupposto condiviso, che la Filiera delle Telecomunicazioni, strategica per lo sviluppo economico e sociale del Paese, ha affrontato in questi ultimi anni sfide sempre più impegnative. Il rapido sviluppo tecnologico ha richiesto sempre maggiori investimenti, nonostante una significativa riduzione dei ricavi che solo a partire dal 2016 sembra rallentare. Questo fenomeno ha avuto ed avrà riverberi importanti anche sul mondo del lavoro. Nell’ambito di un contesto competitivo sempre più globale, processi di profonda riorganizzazione e trasformazione hanno interessato i principali operatori nazionali. Ciò soprattutto per il comparto dei Contact Center in outsourcing peri il quale è ancor più necessario

Continua a leggere su Corriere Comunicazioni.it

Well-Work s.r.l.

Sede legale: Via Siccardi, 34, 12030 Cavallermaggiore (CN) – Sede Operativa e Commerciale: Viale Cristoforo Colombo, 3, 12030 Cavallermaggiore (CN) – Altre sedi Commerciali:  Via di San Basilio 41, 00187 Roma (RM) – Via Libero Temolo 4, 20126 Milano – Tel: 0172.38.93.25Fax: 0172389127PEC: well-work@pec.it – Capitale Sociale: 250.000,00 i.v. – R.E.A CN – 231645 – P.IVA E C.F.: 02729720041 – Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Milanesio Holding società semplice.

2018 © Copyright Well-Work SRL – All rights reserved.

Privacy Policy
Informativa ai sensi dell’Art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016