Lavoratore People Management Welfare

Onboarding Welfare

Sabrina Grazini Sabrina Grazini

L'ambiente ed il clima di lavoro, rappresentano per un neoassunto il biglietto da visita dell'azienda.

Stavo leggendo una rivista specializzata in risorse umane, quando la mia attenzione è stata catturata da un concetto che, nonostante la mia esperienza, ho studiato sommariamente ovvero “l’onboarding”.

Trattasi, infatti, di un processo estremamente connesso ed appena temporalmente successivo al momento della selezione del nuovo personale.

Dopo svariati colloqui, decisioni, pensieri, il contratto viene finalmente stipulato tra le parti ed eccolo magicamente qui... Un nuovo talento “a bordo”!

Ora, strano a dirsi, ma nella maggior parte dei casi saranno i primi giorni di collaborazione che andranno a definire le sorti di questo nuovo rapporto lavorativo.

Perchè?

Perché è in questo momento che si mette in giudizio tutto il processo di recruiting.

La realtà è che in prova non c’è esclusivamente il nuovo arrivato, ma anche l'azienda stessa e questo è un aspetto che non va assolutamente dimenticato.

In che modo? Pensate ai danni che potrebbe fare un abbandono repentino della nuova risorsa dopo investimenti in termini economici e di tempo di un intero reparto HR.

Come evitarlo? Semplice, tramite il welfare aziendale.

Immaginate un ambiente sereno e collaborativo, un luogo in cui vieni accolto veramente e magari dove ti vengano mostrati tutti i plus che possono ricevere i dipendenti di questa “grande famiglia”; oppure al contrario immaginate una società che offre un lavoro ben remunerato, ma dove la prima impressione è quella di essere un numero come tanti altri.

Per non far scappare a gambe levate i nuovi assunti basterebbe infatti ancora una volta affidarsi a del buon welfare ben strutturato per gridare al mondo “Benvenuto in azienda” e non “questo è l'ingresso questa è l’uscita. Arrivederci”

Sabrina Grazini
Sabrina Grazini

Laureata in Consulenza del Lavoro e Giurista d'Impresa con un Master in Hr Specialist da marzo 2019 è Consulente del Lavoro iscritta all’Ordine di Brescia. Si occupa principalmente di amministrazione del personale per piccole e medie imprese. È docente di Contrattualistica per vari enti di formazione e collabora con il Sole 24 Ore Business School.