People Management

Il miglior investimento? La crescita personale.

Francesca Zucconi Francesca Zucconi

La centralità della persona è elemento imprescindibile nelle politiche di people management.

Decidere di investire sulla propria crescita personale significa intraprendere un percorso di investimento sulla propria persona, volto al miglioramento di sé stessi per apportare benessere continuo e costante. Certo è un piano lento su cui lavorare costantemente per non perdere i miglioramenti acquisiti di volta in volta, ma sicuramente un percorso ricco di soddisfazioni.

Allo stesso modo il datore di lavoro troverà soddisfazione e benefici nell’investire sul suo gruppo di lavoro.

La gestione del personale dipendente è anch’esso un lavoro a tempo pieno, soprattutto perché “ogni testa è un piccolo mondo”, carattere, abitudini, necessità diverse intensificano questo arduo compito.

La gestione del personale è una vera e propria attività di management che può essere svolta direttamente dal datore di lavoro nelle attività più piccole, mentre gestita dal “hr manager” nelle aziende più strutturate.

Questo ruolo va ben oltre la mera selezione delle risorse da inserire in organico, infatti la parte decisamente più dura è quella di mantenere un equilibrio costante tra i vari soggetti e questo può avvenire solo se all’interno dell’ambiente di lavoro si respira un clima sereno ed armonioso.

Mantenere un ambiente sereno non vuol dire sottovalutare le situazioni o non dare il giusto peso alle scadenze, anzi, l’esatto contrario. Vuol dire garantire ai lavoratori un’ampia programmazione nei tempi e nell’esecuzione dei lavori, gestire le tempistiche affinché non si arrivi sotto scadenza con l’”ansia di fare tutto”.

Programmare significa rispettare il lavoro dei collaboratori per farli lavorare nel migliore dei modi, garantire loro benessere.

Dopo un’attenta programmazione che può avvenire in sinergia con i lavoratori facendoli sentire parte della squadra si possono determinare gli obiettivi che i dipendenti possono perseguire individuando gli incentivi economici e/o eventuali benefit da corrispondere al loro raggiungimento.

Mettendo al centro la persona e il suo valore in quanto essere, l’investimento in politiche di welfare verrà sicuramente ripagato da un maggior impegno e produttività dei lavoratori.

Francesca Zucconi
Francesca Zucconi

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Pavia, inizia la sua attività lavorativa nell’ufficio risorse umane di un’importante azienda. Affascinata dal ruolo percorre l’iter che la porta all’abilitazione all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro e relativa iscrizione all’albo dei Consulenti del Lavoro di Pavia nel 2015. Dal 2018 è Presidente dell’Associazione Giovani Consulenti del Lavoro di Pavia.