Gli strumenti del Welfare Aziendale

Tra le aziende che vogliono implementare un piano di welfare all'interno della propria realtà, numerose non sono a conoscenza dei diversi strumenti del welfare aziendale utilizzabili per la progettazione e l’erogazione di un piano welfare.

Un piano efficiente deve essere progettato tenendo in considerazione numerose variabili e individuando i giusti strumenti per la singola realtà aziendale, compito che spesso si rileva particolarmente arduo.

Per la progettazione del piano di welfare è possibile ricorrere a tre principali strumenti:

Piattaforma online

Negli ultimi tempi si stanno sviluppando sempre più piattaforme di welfare aziendale, che permettono all'azienda di esternalizzare l’attività di progettazione e implementazione del piano. L’utilizzo di una piattaforma ha molteplici vantaggi, come la libertà di scelta tra tante soluzioni predeterminate, la possibilità di utilizzare il servizio ovunque e l’assistenza nella pianificazione del welfare tramite esperti di settore.

Consulenza di un professionista

La consulenza da parte di un professionista, rappresenta un importante fase per la progettazione di un piano di welfare modellato intorno alle esigenze della singola realtà aziendale. L’assistenza da parte di consulenti specializzati in welfare aziendale, ha l'indiscusso vantaggio di poter arrivare ad una decisione di welfare completamente customizzata in base alle reali necessità del cliente che può essere modificata in corso d’opera per adattarsi alle varie vicissitudini che ogni azienda affronta nel corso del tempo.

Pianificazione aziendale

L’ultimo tra gli strumenti del welfare aziendale, consiste nel creare il piano di welfare aziendale utilizzando risorse umane già presenti in azienda, così come illustrato nell'articolo sui dieci comandamenti per la pianificazione del welfare. In questo caso, sarà opportuno effettuare delle interviste ai dipendenti per scovarne i reali bisogni, anche coinvolgendo attivamente i dipendenti attraverso colloqui e questionari. Nel caso di scelta di questo, tra gli strumenti del welfare aziendale, molto importante è la comunicazione, sia interna che esterna all'azienda: la prima, serve a comunicare ai dipendenti i dettagli del piano di welfare aziendale, mentre la seconda serve a far conoscere il welfare implementato anche all'esterno dell’azienda. Quest'ultima rappresenta un’azione che può avere molto risvolti positivi per l'azienda, come ad esempio attrarre e mantenere i talenti.

Per realizzare il miglior piano welfare, customizzato sulla propria realtà, tutti gli strumenti del welfare aziendale dovrebbero coesistere in armonia ed essere introdotti nelle diverse fasi del progetto. Consulenza, coinvolgimento delle risorse interne e strumentazione tecnologica a sopporto dei progetti realizzati.

Luca Furfaro

Consulente del lavoro con proprio studio, assiste le aziende nella gestione delle risorse umane.
Iscritto all’Ordine dei consulenti del lavoro di Torino, laureato in scienze politiche all’Università degli studi di Torino, partecipa a convegni in materia giuslavoristica e scrive per alcune testate specializzate in materia lavoro.
È stato docente a contratto per il Master in consulenza del lavoro organizzato dall’Università degli studi di Torino.
Autore del libro “L’esperto in tasca – Fisco lavoro e Previdenza, Le novità del 2017” edito da Itedi.

Well-Work s.r.l.

Sede legale: Via Siccardi, 34, 12030 Cavallermaggiore (CN) – Sede Operativa e Commerciale: Viale Cristoforo Colombo, 3, 12030 Cavallermaggiore (CN) – Altre sedi Commerciali:  Via di San Basilio 41, 00187 Roma (RM) – Via Libero Temolo 4, 20126 Milano – Tel: 0172.38.93.25Fax: 0172389127PEC: well-work@pec.it – Capitale Sociale: 250.000,00 i.v. – R.E.A CN – 231645 – P.IVA E C.F.: 02729720041 – Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Milanesio Holding società semplice.

2018 © Copyright Well-Work SRL – All rights reserved.

Privacy Policy
Informativa ai sensi dell’Art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016